Widget Image
Posts Popolari
Seguiteci anche su:

HomeCategorieEco BonusFinestre in alluminio. Accordo ecobonus Twin Systems – Poste Italiane – Guida Finestra

Finestre in alluminio. Accordo ecobonus Twin Systems – Poste Italiane – Guida Finestra

Il gammista dell’alluminio sigla un’intesa con l’operatore in grado di offrire le condizioni finanziarie più interessanti in materia di acquisto di crediti ecobonus

Twin Systems, consorzio produttore di sistemi per serramenti in alluminio, ha stretto con Poste Italiane un accordo ai vertici del mercato in materia di finanziamento agli clienti di infissi via cessione del credito ecobonus.

Alvaro Trillò

Così si esprime Alvaro Trillò, presidente del Consorzio che raccoglie quindici consorziati di tutta Italia: “Siamo orgogliosi d’aver stretto un accordo d’acquisto crediti ecobonus tra i più vantaggiosi per i consumatori finali e per i serramentisti Twin Systems. Peraltro, altro punto di merito, siamo il primo gammista dell’alluminio a raggiungere un’intesa con Poste Italiane che risulta essere a oggi l’operatore in grado di offrire le condizioni finanziarie più interessanti in tema di credito ecobonus e superbonus”.

Come noto, attualmente Poste Italiane rappresenta l’Istituzione finanziaria in grado di acquisire il credito ecobonus e superbonus alle tariffe più convenienti del mercato. L’operazione messa in atto da Twin Systems vede la collaborazione della società di consulenza Deloitte e della sua nota piattaforma che valida e certifica il credito nei vari passaggi dal consumatore finale fino a Poste Italiane permettendone, per il tramite del consorziato Twin Systems, la trasformazione in pagamento per il produttore di infissi.

Come funziona l’accordo Twin Systems – Poste Italiane

In grande sintesi, tutta l’operazione parte con l’accettazione del preventivo della commessa e la contemporanea cessione del credito dall’acquirente al serramentista che emette fattura ricevendo un bonifico parlante per un valore pari al 50% dell’importo convenuto. Quindi, il serramentista inserisce i dati dell’operazione nella piattaforma Deloitte che in pochi giorni valida e certifica la cessione del credito. il che permette al serramentista di produrre e posare tranquillamente gli infissi.  A questo punto, il giorno 10 del mese successivo il credito matura passando dall’acquirente al serramentista e da questi al consorziato Twin Systems che lo passa a Poste Italiane.  Il consorziato funge da soggetto aggregatore e garante del servizio e diventa il perno essenziale della parte finanziaria dell’operazione ricevendo dalle Poste il pagamento che poi cede al serramentista.

“In pratica – precisa Massimo Meloni, responsabile marketing e che ha curato i dettagli operativi di una operazione che ha richiesto diversi mesi di forte impegno – il consorziato Twin Systems non solo disbriga una rilevante parte operativa ma funge anche da polmone finanziario tra Poste Italiane e il serramentista”.

Quanto ai costi dei diversi passaggi che comporta il processo messo in atto dal Consorzio, il presidente Trllò rassicura: “Pur tenendo conto dell’intermediazione, Twin Systems spacca il mercato del credito ecobonus con l’accordo con Poste portando il livello della maggiorazione a livelli bassissimi, quasi irrisori rispetto a quanto succede sul mercato, grazie all’intesa con l’operatore che offre le condizioni più economiche sul mercato. In qualunque caso, il serramentista sarà sempre competitivo rispetto a quanto si constata sul mercato”.

Aggiunge Meloni dal canto suo: “Certamente l’acquirente e lo stesso serramentista sono liberi di potersi rivolgere, da soli o insieme, alle istituzioni finanziarie che acquisiscono il credito. A noi l’operazione ha richiesto tantissimo tempo ed energie e richiede il continuo impegno dei nostri consorziati. Avere un percorso già progettato e validato da Deloitte e garantito dal Consorzio Twin Systems è altra cosa: è un percorso in discesa, per di più realizzato alle migliori condizioni del mercato.”

Soddisfatto per l’accordo di punta stretto con Poste Italiane, Trillò si compiace anche per i primi dati di fine anno che emergono dalla rete dei consorziati: “Quest’anno chiuderemo il bilancio con una crescita minima del 12% rispetto al 2018. La cifra esatta, che potrebbe anche essere più alta, la diremo a gennaio in fase di consolidamento di bilancio. Anche sotto le feste, gli ordini continuano ad arrivare. Dicembre si è rivelato un mese straordinario.  Nonostante il doppio lockdown e la pandemia il Consorzio raggiungerà quest’anno un fatturato aggregato di oltre 120 milioni di euro”.

Di Twin Systems fanno parte attualmente i distributori Allcar Service, ALQ System, Allucom, Caimar, Caruso, Centro Distrib. Firenze Aluk, Comas, Italbacolor, Di.Va., Euroall, Mida Alluminio, PAM System, Paesani, Profilati Umbria, Salento Metalli, TSL Alluminio.

a cura di Ennio Braicovich

Link all’articolo Originale tutti i diritti appartengono alla fonte.

Rate This Article:
No comments

leave a comment