Widget Image
Posts Popolari
Seguiteci anche su:

HomeCategorieBonus Green MobilityGli incentivi regionali attivi cumulabili con l’Ecobonus auto – Altalex

Gli incentivi regionali attivi cumulabili con l’Ecobonus auto – Altalex

auto sfondo muro

Come approfondito in questo articolo, la Legge di Bilancio 2020 ha sostanzialmente ribadito le misure a sostegno della conversione in chiave sostenibile della mobilità confermando e rifinanziando l’ecobonus per l’acquisto di automobili a basse emissioni, ibride plug-in ed elettriche. Tuttavia esistono anche altre misure di carattere regionale che possono affiancare questo incentivo. Ecco una panoramica aggiornata

Valle D’Aosta

La Giunta regionale mette a disposizione 1,4 milioni di euro dal 2020 per contributi ai privati, con una residenza in Valle d’Aosta di almeno due anni, anche non consecutivi, agli enti locali e loro forme associative, agli enti pubblici non economici dipendenti dalla Regione e agli enti strumentali per incentivare l’acquisto e il leasing di veicoli elettrici, ibridi plug-in e a celle di combustibile, immatricolati in Valle d’Aosta.

I contributi a fondo perduto sono pari al massimo al 25 per cento della spesa ammissibile nella misura massima di 5.000 euro a veicolo. Per la sostituzione dei veicoli già in dotazione, i contributi a fondo perduto salgono al 50 per cento della spesa ammissibile, nella misura massima di 15.000 euro a veicolo.

Piemonte

La Regione Piemonte elargisce contributi per la rottamazione di veicoli commerciali N1 e N2 se sostituiti da veicoli elettrici, ibridi, metano o GPL acquistabili anche in leasing. Le agevolazioni sono destinate alle micro, piccole e medie imprese con una unità operativa in Piemonte. Il fondo perduto parte, per i veicoli commerciali elettrici, da 6.000 a 10.000 euro,  e per le ibride plug-in da 4.000 a 8.000 euro.

mobilità elettrica audi

Lombardia

La Regione Lombardia ha stanziato 26,5 milioni di euro per il periodo 2019-2020: 8,5 milioni di euro destinati alle imprese e 18 milioni destinati ai cittadini. Gli incentivi, legati alle emissioni di sostanze inquinanti in atmosfera (PM, NOX e CO2), possono arrivare a 8.000 euro per l’acquisto di un’auto elettrica. Ulteriori 2.000 euro di sconto (o il 12%) sono offerti dai concessionari lombardi, previa rottamazione dei veicoli inquinanti. Il totale Ecobonus Lombardia arriva dunque a 16.000 euro di vantaggi per l’acquisto di una vettura elettrica nuova.

Il bando per cittadini privati (persone fisiche) residenti in Lombardia incentiva l’acquisto, o in leasing, di una autovettura nuova (categoria M1) o usata, a basse emissioni previa radiazione (per demolizione o per esportazione all’estero) di un veicolo benzina fino ad Euro 2 incluso o diesel fino ad Euro 5 incluso. Il veicolo radiato e quello acquistato devono essere intestati alla medesima persona fisica richiedente il contributo.

Il bando per le imprese incentiva l’acquisto, anche nella forma del leasing finanziario, di un nuovo veicolo a zero o bassissime emissioni, previa rottamazione di un veicolo inquinante: a benzina fino ad Euro 2 incluso o diesel fino ad Euro 5 incluso.

Veneto

La Regione Veneto mette a disposizione mezzo milione di euro per incentivare la rottamazione e  privilegiare la mobilità elettrica. Il bando prevede che rottamando le vecchie autovetture adibite al trasporto persone, che appartengano alle classi emissive benzina Euro 0 ed Euro 1 o gasolio Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 ed Euro 4, potrà essere assegnato ai beneficiari un contributo variabile a seconda del tipo di nuovo mezzo acquistato: 3.500 euro per autoveicoli elettrici o per autoveicoli ibridi (benzina/elettrica) a classe emissiva Euro 6; 2.000 euro per autoveicoli bifuel (benzina/GPL o benzina/metano) a classe emissiva Euro 6. Rottamando la propria vettura in Veneto e optando per una vettura elettrica il bonus totale arriva a 9.500 euro e non si paga il bollo auto per 5 anni.

Trentino Alto Adige

In Trentino l’incentivo è di 8.000 euro e arriva  a 12.000 euro in caso di rottamazione. In Alto Adige l’incentivo in caso di rottamazione è di 4.000 euro. Agevolazioni anche per l’installazione le colonnine di ricarica private per cittadini e aziende (wallbox): contributo del 60% della spesa, con un massimo di 1.500 euro per l’acquisto di colonnine di ricarica per veicoli elettrici o ibridi plug-in, nel limite di 5 stazioni per ciascun richiedente.

Friuli Venezia Giulia

Rottamare una vecchia auto per comprare un’auto elettrica dà diritto a un bonus di 5.000 euro erogato dalla Regione Friuli Venezia Giulia per tutti i veicoli da Euro 0 fino a Euro 4, e per l’acquisto anche di auto usate o a Km0.

Emilia Romagna

La Regione Emilia-Romagna mette a disposizione 3.850.000 euro per contributi da 3.000 euro per i privati che acquistano un’auto elettrica, ibrida (anche mild), a metano o GPL. Per le aziende gli incentivi arrivano a 10.000 euro per i veicoli commerciali elettrici sotto forma di contributo a fondo perduto concesso in regime de minimis, collegato alla massa del veicolo (categoria N1 o N2) e al sistema di alimentazione del veicolo acquistato.

Sardegna

Il bando del “Fondo sviluppo e coesione 2014/2020, Linea d’Azione 1.2.2 – Integrazione della mobilità elettrica con le Smart City” mette a disposizione 4 milioni di euro per contributi in regime “de minimis” fino al 75% dei costi per un massimo di spesa variabile per ogni categoria di veicolo (fino a 25.000 euro) per trasporto dell’ultimo miglio, servizio taxi, car sharing, trasporto collettivo di persone e trasporto per finalità turistiche. Possono accedere ai finanziamenti le piccole e medie imprese con sede operativa in Sardegna, attive da almeno cinque anni nel settore di impiego del bene da finanziare. L’intervento ammette la sostituzione di un veicolo a motore di proprietà dell’impresa con uno elettrico, nuovo di fabbrica, della stessa tipologia di quello dismesso, giustificato dall’attività svolta.

auto elettrica audi

Link all’articolo Originale tutti i diritti appartengono alla fonte.

Rate This Article:
No comments

leave a comment