Widget Image
Posts Popolari
Seguiteci anche su:

HomeCategorieBonus FacciateRete Irene: “Bonus facciate fino a fine 2021, ecobonus e sismabonus fino a fine 2030. E assemblee condominiali on line” – Quotidiano del Condominio

Rete Irene: “Bonus facciate fino a fine 2021, ecobonus e sismabonus fino a fine 2030. E assemblee condominiali on line” – Quotidiano del Condominio

Rete Irene: “Bonus facciate fino a fine 2021, ecobonus e sismabonus fino a fine 2030. E assemblee condominiali on line”

È il settore dei lavori condominiali uno dei principali protagonisti del Manifesto lanciato da Rete Irene per promuovere il rilancio dell’edilizia, con particolare attenzione alle ristrutturazioni e alle riqualificazioni energetiche.

Una campagna – quella avviata da Rete Irene – che, a pochi giorni dalla sua pubblicazione, ha già raccolto oltre 400 firme, tra le quali quelle delle principali Associazioni del settore, in rappresentanza di centinaia di imprese e migliaia di lavoratori.

Le proposte

Il Manifesto si articola in 10 proposte concrete per assicurare la sopravvivenza finanziaria dell’intera filiera, consentire l’immediata ripresa del settore e il suo pieno contributo al recupero dell’economia nazionale e massimizzare la sua efficacia nella realizzazione delle politiche di tutela dell’ambiente e della salute.

Eccole alcune delle principali richieste afferenti al settore del condominio:

  1. Consentire la cessione infra-annuale dei crediti d’imposta per Ecobonus e Sismabonus, con periodicità almeno trimestrale, per tutti gli interventi realizzati a partire dal 2020, inclusi quelli condominiali, assicurando la puntualità della loro disponibilità.
  2. Estendere i provvedimenti fiscali ecobonus e sismabonus al 31 dicembre 2030, in accordo con la prima tappa del Green Deal europeo al 2030.
  3. Estendere il provvedimento bonus facciate a tutto il 2021.
  4. Azzerare gli oneri di occupazione del suolo pubblico per gli interventi di riqualificazione energetica edificio-impianto e miglioramento sismico del patrimonio edilizio; fissare il termine imperativo di trenta giorni per il rilascio delle concessioni.
  5. Consentire di effettuare le assemblee condominiali in forma di videoconferenza e pertanto in deroga ad ogni regolamento di condominio, per evitare impugnazioni.
  6. Rendere il più possibile immediata l’entrata in vigore delle modifiche al sistema degli incentivi, evitando che l’«effetto annuncio» crei aspettative che bloccano per mesi le decisioni di investimento.

Come spiega Rete Irene, “La campagna si propone di promuovere la ripresa di tutta la filiera della Riqualificazione Energetica degli edifici esistenti: dalle Imprese alle aziende produttrici, dalle Associazioni di Categoria ai Professionisti e agli Ordini Professionali, fino a ogni singolo rappresentante della società civile; un settore che a livello nazionale rappresenta un mercato da circa 100 miliardi di euro.  Rete Irene auspica che tutti gli attori della filiera sottoscrivano il Manifesto, facendo così sentire la voce di un comparto deciso ad agire al fine di sopravvivere alla tempesta in atto e volenteroso di prepararsi a ripartire con slancio quando l’emergenza sarà superata”.

Link all’articolo Originale tutti i diritti appartengono alla fonte.

Rate This Article:
No comments

leave a comment