Widget Image
Posts Popolari
Seguiteci anche su:
HomeCategorieAgevolazioni sui Beni Immobili delle ImpreseHa aperto il cantiere di Zalando È pienone in trattorie e hotel – L’Arena

Ha aperto il cantiere di Zalando È pienone in trattorie e hotel – L’Arena

Una trattoria a Pradelle di Nogarole Rocca FOTO PECORAL’area in cui stanno sorgendo i capannoni di Zalando

Una trattoria a Pradelle di Nogarole Rocca FOTO PECORAL’area in cui stanno sorgendo i capannoni di Zalando

Trattorie e hotel alla prese con nuovi clienti. Negozi che implementano il giro d’affari. Le entrate del Comune che ricevono una bella boccata d’ossigeno sotto forma di oneri di urbanizzazione. L’effetto Zalando, colosso tedesco dell’e-commerce, specializzato nella distribuzione di abbigliamento, scarpe ed accessori, comincia ad avvertirsi a Nogarole Rocca. Il cantiere per la costruzione del nuovo polo logistico della multinazionale, il più grande d’Italia, che distribuirà merce del settore fashion in tutto il Paese e nell’area del Mediterraneo, è stato aperto un mese fa ed è già possibile valutarne le ricadute sul territorio, a partire dalla frazione di Pradelle, la più vicina al casello dell’autostrada del Brennero A22. Qui Vailog, società di sviluppo immobiliare e di investimento specializzata in logistica, che dal 2015 fa parte del Gruppo britannico Segro, ha iniziato i lavori per la realizzazione della struttura. Incaricata della progettazione ed esecuzione chiavi in mano è Engineering 2K spa con sedi a Milano e Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza. Vailong ha anche versato oneri di urbanizzazione per in milione e 800mila euro circa alle casse del piccolo Comune. Il cantiere Zalando non è l’unico attivo nel piano urbanistico della Porta della Città. Un altro insediamento significativo fa capo a Serenissima sgr, la società dei gestione del risparmio, che sta facendo edificare immobili produttivi da consegnare chiavi in mano a imprenditori che necessitano di nuovi spazi. Grazie al decollo di due importanti progetti del piano d’area, bar, ristoranti e trattorie compilano più conti e staccano un maggior numero di scontrini rispetto a pochi mesi fa. «Ci sono avventori nuovi», racconta Gianmarco Fabris, della Trattoria da Ferruccio. «Il nostro target è di fascia medio alto, ma notiamo la presenza di diversi tecnici che pranzano nel nostro locale». Altri addetti consumano il pranzo alle trattorie Al Sogno o Al Ponte. Diversi responsabili di cantiere si fermano anche la notte. «La richiesta di camere è aumentata e parlando con i nostri ospiti capiamo che sono addetti alla realizzazione dei nuovi immobili. Capita persino di non avere abbastanza disponibilità e di contattare allora gli altri hotel del paese per verificare se hanno stanze libere per dirottare altrove la clientela», spiega Maurizio Lovato dell’hotel La Rocca.
Anche in Comune si progettano finalmente opere che possono essere finanziate. Come spiegato dal sindaco Paolo Tovo nell’ultimo consiglio comunale, il piano triennale delle opere pubbliche non resterà un libro dei sogni ed per il 2018 sarà interamente finanziato. Si procederà infatti ad un piano di asfaltatura delle strade, approvato dalla giunta nel settembre 2016, ma rimasto finora privo di copertura, per un importo di 500mila euro. Un’identica cifra sarà destinata al tratto di ciclabile di circa un chilometro tra Pradelle e Nogarole Rocca, in fregio a via Molinare, a completamento dell’anello di collegamento tra frazioni e capoluogo. Sono stati inoltre messi in preventivo i costi per la redazione dello studio di fattibilità di un’ulteriore tranche di lavori di asfaltatura programmati però per l’anno prossimo. «Il manto delle strade comunali è rovinato e questi interventi sono necessari da tempo», spiega il vicesindaco, Luca Trentini. «Inoltre quest’anno potremo spendere qualche risorsa in più anche per plessi scolastici e alcune manutenzioni». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Link all’articolo Originale tutti i diritti appartengono alla fonte.

Rate This Article:
No comments

leave a comment